COMUNICATO POST-GARA MODICA / CLUB ITALIA - PVT Modica - Progetto Volley Team
NEWS STORIA
ROSTER CAMPIONATO
ABBONAMENTI PARTNERS
29.11.2021
COMUNICATO POST-GARA MODICA / CLUB ITALIA

Continua il trend negativo per le modicane di coach Quarta.

Allo starting six chiamata all'appello per Brioli in regia con M'Bra opposta, Longobardi ed Herrera in posto quattro e Antaonaci e Salamida al centro. Ferrantello libero.

Nel primo set una buona pallavolo giocata su entrambi i campi, ma la solita Julia Ituma (premiata MVP del match con 20 punti al tabellino) mette a terra bombe a mano proprio quando serve, annientando la difesa biancorossa. (17-25)

Nel secondo set, Anna Adelusi protagonista dei palloni importanti e qualche svista arbitrale di troppo, forse, destabilizzano il gioco di Ferrantello e compagne, ma le padrone di casa non rendono le cose facili alle azzurrine, che comunque vincono il set col parziale di 24-26.

Il terzo set è una storia diversa: Longobardi suona la carica, Gridelli entra in partita al posto di Salamida e mette giù due ace e un attacco sui 3 metri, Ituma sembra non far più così paura, murata da M'Bra. Anche il capitano Fabiola Ferro, rientrata dopo l'infortunio, aiuta in ricezione sulle carenze di Herrera e realizza un punto importante. La squadra c'è, reagisce, si lotta punto a punto con grinta e cuore. E con determinazione e precisione si porta a casa il set (25-20).

Nel quarto set la qualità dei servizi in battuta delle azzurrine, che mettono in difficoltà la ricezione biancorossa, non lascia spazio all'esaltazione delle padrone di casa, che si abbandonano alle solite imprecisioni e fanno prendere un vantaggio importante alle giovanissime del Club Italia. È una lotta fino al 21, quando il set finisce in mano alle ospiti che fanno pieno bottino, lasciando ancora a zero punti le modicane.

La situazione si complica ancora, quindi, ma la società biancorossa non starà a guardare: il giro di boa potrebbe riservare qualche importante novità in casa EGEA PVT Modica.

“La consapevolezza di carenze tecniche in alcuni comparti e lo svantaggio psicologico determinato dalle sconfitte sono indubbiamente un deterrente, ma non devono rappresentare un alibi all’arrendevolezza” afferma il DS Enzo Garofalo. “Ci si aspetta un colpo di coda che dia la possibilità a queste ragazze di riappropriarsi della fiducia in sé stesse. La società ha investito grandi risorse, soprattutto dal punto di vista umano, nella formazione di questo roster e dello staff tecnico e proprio da questo investimento ha voluto dare il via alla costruzione di un progetto ambizioso, ma certamente con aspettative subordinate alla consapevolezza di gareggiare con poche squadre alla portata e molte di livello nettamente superiore. Tuttavia siamo convinti che la sana competizione sia d’obbligo, per questo la dirigenza è presente e impegnata a sostenere il gruppo, anche mettendo nuovamente mano al mercato, per conseguire risultati ottimali agli obiettivi. Obiettivi che non sono ovviamente i play-off: non abbiamo mai minimamente considerato di approdare in Serie A e fare un campionato da “fenomeni”, siamo intellettualmente onesti per riconoscere i nostri limiti, determinati da fattori non trascurabili come l’approccio tardivo al mercato e l’inesperienza nel gestire le regole non scritte di un campionato di serie A. Non è un segreto che la partecipazione a un campionato di categoria superiore non sia sempre così accessibile al primo tentativo, basti pensare a quei Club che adesso militano nella parte alta della classifica ma che nei primi anni di serie A sono retrocessi.

Questo non ci esime dal fare bene e al meglio delle nostre possibilità, per la città di Modica e per i partner commerciali che hanno investito e scommesso insieme a noi per il futuro della pallavolo femminile a Modica.”


Ufficio stampa Egea PVT Modica